Efficientamento energetico

Efficientamento energetico


Recuperare energia per ridurre i costi

Settori industriali operativi


  • Industria Chimica
  • Industria Cartaria
  • Industria Ceramica
  • Cementifici e Produzione laterizi
  • Industria del Vetro
  • Industria Metallurgica

Le soluzioni impiantistiche del settore

Auditing energetico aziendale

L’attività di auditing energetico aziendale, permette di stabilire e fornire una stima adeguata del consumo energetico di un edificio, attività o impianto industriale, di servizi pubblici o privati, per individuare e quantificare le opportunità di risparmio energetico sotto il profilo di costi benefici, elaborando quindi soluzioni ad hoc per migliorare l’efficienza energetica soprattutto in termini di risparmio energetico.
Le principali fasi di un auditing energetico aziendale sono:

  • Acquisizione dei dati
  • Diagnosi energetica e studio di fattibilità
  • Valutazione di possibili interventi
  • Manutenzione di impianti e apparecchiature
  • Monitoraggio periodico

Sfruttamento cascami termici

Il processo di conversione energetica della fonte termica sfrutta i gas esausti che vengono convogliati agli scambiatori di interfaccia fra la sezione di spillatura del cascame termico e quella di produzione energia elettrica; il condotto di trasporto dei fumi caldi è composto da una tubazione di diametro appropriato in acciaio.

Il fumo proveniente dai camini viene inviato in uno scambiatore di interfaccia che scalda il fluido motore del ciclo ORC, il toluene. Un ciclo Rankine è, in effetti, molto simile dal punto di vista termodinamico ad un ciclo vapore, la principale differenza è il fluido di lavoro che, nel caso in specie, è molto più adatto ad operare a temperature relativamente basse.

I fumi vengono immessi in questa sezione ad una T<550°C e lasciano il sistema di produzione energetica ORC ad una T non inferiore a 180°C; il salto entalpico dei fumi viene convertito prima in lavoro meccanico e poi in corrente elettrica con una resa in corrente di circa il 18%.

Cogenerazione

La cogenerazione è il processo di produzione contemporanea di energia meccanica (solitamente trasformata in energia elettrica) e di calore, utilizzabile per riscaldamento di processi produttivi-industriali e/o di edifici. Il principale vantaggio della cogenerazione è rappresentato dalla forte riduzione delle perdite di produzione accompagnata dell’elevata quota di recupero energetico in corrente e calore. Il presupposto per l’introduzione di un sistema cogenerativo all’interno di un ciclo produttivo è la possibilità di impiegare proficuamente buona parte del calore prodotto.

Cogenerazione a gas naturale

La cogenerazione con alimentazione a gas metano è una scelta particolarmente adatta per chi necessita di almeno 3.500 ore di calore all’anno, per consumi termici e carichi elettrici elevati in contemporanea. Di seguito riportiamo i tipici utilizzi e i relativi destinatari.

Utilizzo del calore per processi industriali:

  • industrie galvaniche e concerie
  • industrie alimentari e farmaceutiche
  • processi d’essiccazione e di pastorizzazione
  • serre

Climatizzazione di edifici adibiti ad uso civile o terziario:

  •  ospedali, cliniche e case di riposo
  • centri fitness e piscine
  • centri commerciali
  • condomini, uffici e magazzini
  • teleriscaldamento

RAFT s.r.l. mette a disposizione le competenze necessarie per le procedure autorizzative, per il commissioning, per realizzare un impianto di cogenerazione ad alta efficienza energetica e per supportare il cliente nella individuazione di una soluzione finanziaria in linea con le sue esigenze.